Filler con acido ialuronico: ecco cosa c'è da sapere

Aggiornamento: 8 nov 2021

La medicina estetica offre la possibilità di migliorare l'aspetto del proprio viso rendendolo più giovane e fresco: un ruolo centrale nel processo di ringiovanimento è ricoperto dai filler a base di acido ialuronico. L'acido ialuronico è la sostanza più utilizzata nei trattamenti e nelle procedure di medicina estetica, in particolare del viso; viene utilizzato per rivitalizzare la pelle, per correggere gli inestetismi dati dalle rughe, ricostituire i volumi persi. Sono disponibili protocolli di trattamento per tutte le età per uomini e donne. L'acido ialuronico è una molecola presente naturalmente nel nostro corpo, prodotta dai fibroblasti, che oltre a nutrire le cellule, idrata i tessuti dando plasticità e turgore. Con gli anni la concentrazione di acido ialuronico diminuisce e i fibroblasti sono meno attivi, ne risulta una pelle rugosa e grinzosa. Negli ultimi decenni, l'acido ialuronico viene prodotto industrialmente mediante colture batteriche e impiegato nei filler per uso estetico e correttivo, ma viene impiegato anche nel campo ortopedico e oculistico. I filler differiscono per coesività e plasticità, tra le marche più note e utilizzate vi sono Allergan Juvederm che sfrutta la tecnologia Hylacross e Vycross, Galderma Restylane con tecnologia OBT e NASHA, IBSA Il trattamento con filler a base di acido ialuronico riattiva il turnover cellulare, stimolando la produzione di collagene ed elastina, con un effetto antiossidante, contrastando l'azione dei radicali liberi e correggendo gli equilibri fisiologici cutanei. Il filler di acido ialuronico serve per correggere le rughe statiche che si formano durante l'invecchiamento come quelle che dal naso arrivano agli angoli della bocca, le cosiddette rughe della marionetta o quelle delle guance, altro impiego è costituito dal riempimento di labbra sottili o volumi ridotti di mandibola, zigomi, guance, mento. Le infiltrazioni di acido ialuronico, che devono sempre essere eseguite da professionisti qualificati in ambiente adeguato, durano pochi minuti (al massimo 20 minuti) e si effettuano con ago o con cannula. L'effetto inizia a vedersi dopo una decina di giorni raggiungendo il nadir dopo 30 giorni, può durare in media fino a 4-6 mesi. Il trattamento può avere effetti indesiderati da lievi a gravi che vanno attentamente discussi con lo specialista prima del trattamento. Il trattamento è poco doloroso e poco invasivo, permettendo un ritorno istantaneo alle normali attività, migliorando gli aspetti emozionali del paziente con il raggiungimento del risultato estetico, che può richiedere più sedute e più mesi a seconda degli inestetismi e i difetti da correggere

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti