Dermatite Atopica - Milano – Visita Dermatologica – Dottore Giovanni Biondo

Aggiornamento: 13 gen


Che cos’è la dermatite atopica?

La Dermatite Atopica è una dermatite infiammatoria caratterizzata da chiazze e placche eritemato-desquamanti pruriginose in aree cutanee tipiche, spesso fa parte di un quadro di atopia generalizzato che si associa ad asma e rinite allergica. La Dermatite Atopica ha maggiore incidenza e sintomatologia nell’età pediatrica ma sono presenti anche i casi nell’adulto. Può presentarsi in forma acuta, subacuta o cronica recidivante.


Quali sono le cause eziopatogenetiche della dermatite atopica?

Si ritiene che vi sia una componente multifattoriale familiare su cui agiscono agenti esterni e ambientali scatenanti (clima, stile di vita, cambiamenti di stagione, stress psicofisico, polvere, sporcizia, detergenti e creme aggressive, microrganismi). La mutazione o la perdita di funzionalità del gene Filaggrina, che traduce per l’omonima proteina, espone ad una probabilità maggiore di malattia i bambini e gli adulti che ne sono portatori, rispetto a coloro in cui il gene è normale. La pelle mantiene un buona funzione grazie alla presenza di acqua, ceramidi, acidi grassi e lipidi, sono soprattutto le alterazioni di questi ultimi a indebolire la funzione barriera. La pelle atopica è caratterizzata da secchezza, deficit nella funzione barriera di protezione dagli agenti esterni (sporco, microrganismi, sostanze irritanti e/o allergizzanti).


Come si manifesta la dermatite atopica?

Chiazze e placche rosee-rossastre, desquamanti, secche, pruriginose, la cute può avere aspetto zigrinato, edematoso, in superficie si possono osservare escoriazioni, croste, vescicole.


Diagnosi

Per la diagnosi sono in genere sufficienti l’osservazione clinica, l’anamnesi e la familiarità, in casi atipici si può ricorrere alla biopsia cutanea. Spesso è utile approfondire anche l’aspetto allergologico.


E’ possibile prevenire la dermatite atopica? Ci sono delle terapie?

Tra i tanti accorgimenti si consiglia di evitare bagni e lavaggi troppo frequenti, evitare di indossare indumenti sintetici, evitare il contatto della pelle con saponi e disinfettanti aggressivi, utilizzare emollienti e detergenti sintetici. Sono tanti gli accorgimenti da prendere per il controllo della polvere in casa, che influenzano anche l’arredamento e i tessuti utilizzati, opportuna una consulenza approfondita al riguardo.

Le terapie mediche dipendono dalla severità e dall'estensione della dermatite che vanno attentamente valutate in un'approfondita visita dermatologica.


Dott. Giovanni Biondo

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Master di II livello in Chirurgia Plastica

Milano, Via Meravigli 16


Telefono: +39 02 3668 5103

WhatsApp: +39 329 7347765

Email: dott.giovannibiondo@gmail.com


15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti