Mappatura dei nevi in Videodermatoscopia computerizzata - Visita dei nevi

Che cos'è la mappatura dei nevi (o nei) in videodermatoscopia?

Consiste nell'acquisire con un computer e un sistema ottico dedicato sia le immagini macroscopiche delle aree del corpo (braccia, gambe, tronco, viso..) sia le immagini dermoscopiche dei nevi. Le immagini dermoscopiche si acquisiscono con una apposita telecamera a luce polarizzata dotata di lente che si avvicina ad ogni singolo neo per cogliere e acquisire immagini non visibili a occhio nudo


A cosa serve la mappatura dei nei?

Serve per fare una prevenzione dermo-oncologica più accurata della visita di screening in epiluminescenza, il razionale è di poter cogliere più facilmente e precocemente cambiamenti dei nevi o delle neoformazioni cutanee che da benigne si stanno trasformando, divenendo pericolose. Serve per la prevenzione del melanoma cutaneo e per la prevenzioni di innumerevoli altri tumori cutanei tra i più rappresentati il carcinoma basocellulare, il carcinoma spinocellulare.


Perche è importante sottoporsi alla mappatura dei nei?

E' importante per prevenire e asportare precocemente eventuali tumori della pelle, i quali nella maggior parte dei casi non danno alcun fastidio al paziente e crescono indisturbati in maniera silente. I principali tumori della pelle per i quali si fa lo screening cutaneo e la mappatura dei nevi sono il melanoma cutaneo, il tumore di Merkel, il carcinoma basocellulare, il carcinoma spinocellulare, il carcinoma basosquamoso, il carcinoma pilomatricale, il carcinoma trichilemmale, i linfomi cutanei, il dermatofibrosarcoma protuberans, l'angiosarcoma, il sarcoma di Kaposi.


Come funziona la mappatura dei nei?

Il paziente viene fatto spogliare e sdraiare sul lettino. Il dermatologo provvederà a effettuare un esame dei nei presenti sulla pelle, provvedendo a mappare e fotografare i nei atipici, che presentano un maggior rischio di evoluzione maligna. Le foto cliniche e dermoscopiche vengono archiviate e ordinate - in una cartella personale del singolo paziente - per poterle confrontare con le immagini dei controlli successivi in modo da poter cogliere modificazioni minime non riconoscibili a occhio nudo. L'intervallo della visita successiva viene stabilito in base alla quantità e alla qualità dei nei e delle altre neoformazioni cutanee.


A che età è bene effettuare la mappatura dei nei?

Chiunque può sottoporsi a questo esame, sopratutto chi ha tanti nei, chi si è esposto tanto al sole negli anni, chi ha la pelle chiara, chi ha subito numerose scottature da raggi ultravioletti negli anni, chi ha familiarità per tumori cutanei, chi assume terapie immunosoppressive per malattie autoimmuni/infiammatorie croniche, chi ha fatto chemioterapia e radioterapia per la cura di altri tumori.


La mappatura dei nevi è dolorosa?

E' un esame non invasivo, non doloroso, non si utilizzano radiazioni e/o ultrasuoni, non presenta alcuna controindicazione.


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti